Anatra zoppa a Palazzo Carafa: i commenti della politica

LECCE – Dopo la pubblicazione del dispositivo del Tar, che dà ragione al Centrodestra sancendo ufficialmente l’anatra zoppa per il Comune di Lecce, ecco i commenti della politica.

Alessandro Delli Noci (Vicesindaco): “Accogliamo la decisione del TAR, alla quale daremo seguito con un ricorso in appello al Consiglio di Stato. Ci auguriamo che lo stesso senso di responsabilità che sentiamo forte appartenga anche all’opposizione e che si continui a lavorare per il benessere della nostra comunità, senza ostacolare in modo preconcetto le attività del consiglio comunale e delle commissioni”. 

Antonio Rotundo (Capogruppo Pd a Palazzo Carafa): “E’ certamente nostra intenzione ricorrere al Consiglio di Stato. Difenderemo il provvedimento del Giudice Alcide Maritatie la nostra maggioranza in Consiglio”. 

Mauro Giliberti (ex candidato sindaco e consigliere d’opposizione): La decisione del TAR porta il risultato elettorale in Consiglio Comunale. E’ stato giusto e corretto attendere con rispetto la decisione dei giudici amministrativi. Ci complimentiamo con i nostri avvocati che hanno saputo ben rappresentare la volontà popolare, più che le nostre singole e legittime posizioni. Nei prossimi giorni il centrodestra leccese si riunirà per convocare gli stati generali della coalizione e prendere decisioni unitarie sul comportamento da tenere in aula”.

Paolo Pagliaro dell’Ufficio Nazionale di Presidenza Nazionale di Forza Italia: “Il Tar ha letto i numeri, i numeri sono fatti che non possono essere interpretati. È stata ristabilita la democrazia ed è stato dato valore al volere dei cittadini leccesi.   Sono lieto di fare gli auguri ai consiglieri di centro destra, in particolare a Federica De Benedetto e al nostro gruppo consiliare di FI: ora potranno finalmente, seppur con un po’ di ritardo, rappresentare gli elettori che hanno dato fiducia al nostro progetto. L’auspicio adesso è che si remi tutti nella stessa direzione, senza giochetti, con onore e lealtà, al servizio di Lecce e dei leccesi”.

Luigi Vitali (coordinatore regionale Forza Italia): “Il Tar Lecce ha riconosciuto le ragioni dei consiglieri comunali di centrodestra e, da oggi, verrà rispettata la volontà popolare che vede la nostra coalizione assolutamente maggioritaria all’interno della compagine istituzionale del Comune. Ai nostri consiglieri di Forza Italia, che potranno finalmente esercitare le funzioni per le quali i cittadini li hanno votati, vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro. È una bella giornata per la politica e per quel principio imprescindibile di rappresentanza nelle istituzioni, nel rispetto pieno del risultato emerso dalle urne”. 

Federica De benedetto (ricorrente, Forza Italia): “Il Tar di Lecce ci ha dato ragione, e non poteva essere altrimenti! Ciò vuol dire che dopo due mesi di apnea e attesa entro a far parte del Consiglio Comunale nella squadra di Forza Italia come donna eletta più suffragata dell’intera assise. Adesso parte finalmente una nuova avventura che vedrà il centrodestra in maggioranza. Possiamo dire che è stata resa giustizia agli elettori leccesi e sarà proprio per loro che da domani siederò a Palazzo Carafa con una azione di opposizione leale, attiva e costruttiva”.

Paolo Perrone (ricorrente, Direzione Italia): È un verdetto che rimette a posto le cose e che restituisce alla volontà dei leccesi il valore che merita. Noi mettiamo Lecce e i leccesi al primo posto. Per diversi anni abbiamo lavorato a un percorso politico e amministrativo che ha cambiato il volto di questa città e l’ha indubbiamente migliorata. Siamo certi di aver consegnato a Carlo Salvemini una Lecce decisamente migliore di quella che avevamo ricevuto e sarà inevitabilmente nostra premura far sì che questa crescita possa continuare”.

Giorgio Pala (ricorrente, Fratelli d’Italia): “La giustizia ha trionfato. Il TAR si è espresso, sono Consigliere Comunale dopo 2 mesi e mezzo terribili.  Ora potrò rendere onore a 617 persone che hanno creduto in me.  Scusate se oggi non vi risponderò, ma sono senza parole per la felicità”. 

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*