Conserva i fucili appartenuti al marito e non li denuncia: arrestata vedova 75enne

QuattroStelle

LATIANO- Probabilmente non aveva dato troppo peso a quei due fucili che erano appartenuti al marito, morto 22 anni fa, e che si ritrovava in casa. La mancata denuncia di detenzione delle armi, però, è costata cara ad un’anziana vedova di Latiano. La donna, di 75 anni, è stata arrestata, anche se subito dopo rimessa in libertà.

Un arresto obbligatorio in flagranza quello a cui hanno dovuto procedere i carabinieri della locale stazione, dopo uno specifico controllo domiciliare: in casa, infatti, hanno trovato ciò che cercavano, un fucile marca Benelli calibro 12 e l’altro Armitalia sovrapposto calibro 20, appartenuti – e regolarmente denunciati – al marito deceduto a Brindisi nel 1995. Le armi sono state sottoposte a sequestro.

“L’intervento dell’Arma – specificano i carabinieri – è mirato anche a scongiurare i potenziali rischi in cui possono incorrere le persone prive di competenze nell’uso e maneggio delle armi”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*