Continua a perseguitare la ex: domiciliari per uno stalker

BRINDISI – Un caso di stalking a Brindisi: il divieto di avvicinarsi alla vittima non basta e scattano gli arresti domiciliari per un uomo che perseguitava la sua ex. Nel periodo estivo appena trascorso, la Squadra Mobile di Brindisi, attraverso i suoi investigatori della specializzata Sezione Reati contro la Persona, ha trattato una delicata vicenda che ha interessato una donna dichiaratasi vittima di atti persecutori messi in atto da persona a lei precedentemente legata da una relazione sentimentale.

Gli esiti delle condotte indagini e la piena condivisione da parte dell’Autorità Giudiziaria inquirente (la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi) di quanto cristallizzato dagli investigatori hanno permesso a quest’ultima di richiedere ed ottenere una misura di natura cautelare utile a scongiurare reiterazioni del reato e a dare una certa ed immediata serenità alla vittima.

In particolare, proprio nella giornata di venerdì 15 Settembre 2017, il personale della Squadra Mobile brindisina ha rintracciato in città il 46enne ritenuto autore delle condotte, provvedendo a notificargli un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Brindisi. Per l’ex della vittima, a causa di recenti (fino al mese di luglio scorso) reiterazioni delle azioni persecutorie, la misura restrittiva emessa a suo carico dal G.I.P. è stata quella degli arresti domiciliari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*