Scomparsa di Noemi: il fidanzatino interrogato ogni giorno per ore

QuattroStelle

SPECCHIA- Pare che il fidanzatino di Noemi sia costantemente sotto torchio, interrogato ogni giorno dagli inquirenti a caccia di quanti più indizi possibile per trovare la ragazza scomparsa da Specchia 10 giorni fa.  Su WhatsApp sta rimbalzando il video di un ragazzo che, con una sedia, colpisce l’auto di una donna, una barista di Montesardo che avrebbe assistito ad una lite tra il giovane ed il padre di Noemi. Lo diranno le indagini se il ragazzo immortalato da un automobilista di passaggio sia proprio il 17enne, ma con le ricerche questi fatti non c’entrerebbero comunque nulla. È solo segno del clima che si sta vivendo in questi giorni di angoscia a Specchia e dintorni, dove giustamente un’intera comunità è in ansia per le sorti di una giovane figlia. Figurarsi lo stato d’animo delle persone a lei più vicine. Sul fronte delle indagini -nei due fascicoli aperti da Procura ordinaria e dei minori- si procede spediti: ricerche da una parte e raccolta di testimonianze dall’altra. Si stanno ascoltando amiche e amici di Noemi per ricostruire gli ultimi istanti prima della scomparsa. Il fidanzato avrebbe confermato di essere lui la persona alla guida dell’auto su cui, all’alba di domenica, Noemi è salita per poi non fare più ritorno a casa. L’auto che è ripresa in un video, ma di cui poi si perde traccia.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*