Giochi di luce sul cielo di Lecce: così si saluta S. Oronzo nesciu

LECCE – Lo spettacolo di luci nel cielo di Lecce, che saluta così i festeggiamenti 2017 dei santi Oronzo, Giusto e Fortunato, ha incantato per tutta la sua durata.

Non può dirsi di certo rispettato il divieto di sostare sulla Lecce-San Cataldo e lungo la Tangenziale Est: auto parcheggiate in doppia fila e persino sdraio aperte sul bordo della carreggiata, hanno trasformato l’asfalto in un prato da campeggio.

Ma tant’è: lo spettacolo pirotecnico, partito da Masseria Grande ed esploso nel cielo terso di fine agosto, è stato ammirato da migliaia di persone.

Due le ditte che si sono esibite nei giochi di luce: la “Fabrizio Castelluzzo” e la “Pirotecnica Sud” di Galatina.

Al sapore di copeta, con i colori delle luminarie e l’odore acre dei fuochi d’artificio,

si chiude la festa di “S. Oronzo nesciu”. E arrivederci al prossimo anno.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*