Il Lecce segna 5 gol nel test con il Gallipoli

LECCE (di M.Cassone) – Test amichevole al Via del Mare per il Lecce di Rizzo che riceve il Gallipoli di mister Villa a sette giorni dall’esordio in campionato contro la Virtus Francavilla.

La squadra di casa inizialmente si schiera con il 433 con Chironi; Gambardella, Riccardi, Marino; Di Matteo; Monaco, Megelaitis, Tsonev; Torromino, Di Piazza, Capristo.

Gli ospiti rispondono con il 352 con Passaseo; Greco, Puglia, Turco; Monopoli, Levanto, Sanso’, Casole, Cofano; Carrozza, Mingiano.

Il Lecce fa la partita e dopo pochi minuti Di Piazza va vicino al gol con un movimento furtivo e veloce in area si libera dei difensori avversari ma non riesce a gonfiare la rete.

Il Gallipoli è ben messo in campo e in fase difensiva si arrocca dietro con 8 uomini dietro la linea della palla, il Lecce prova a scardinarli.

Al 17° sblocca il risultato Matteo Di Piazza che incorna in modo magistrale su un corner battuto da Tsonev.

Al 21° è bravo Chironi a dire di no all’attaccante gallipolino Mingiano; sulla ripartenza Di Piazza è devastante ma sbaglia l’ultimo passaggio.

Al 31° arriva il secondo gol del Lecce e lo sigla Torromino. Subito dopo cambio in porta, Vicino sostituisce Chironi. Al 37° Torromino batte una punizione per fallo di Carrozza su Capristo: in modo morbido mette la sfera per l’accorrente Marino che porta a 3 le reti del Lecce.

Nel secondo tempo il Lecce scende in campo ancora con il 433 ma cambia interpreti: Vicino; Ciancio, Cosenza, Marino, Valeri; Mancosu, Arrigoni, Armellino; Torromino, Caturano, Lepore.

Dopo appena un minuto con un tiro a giro Torromino scheggia il palo; sulla ripartenza è l’ex Carrozza a rendersi pericoloso. La squadra di casa nonostante il caldo afoso cresce col passare dei minuti.

Il Gallipoli potrebbe accorciare le distanze su calcio di rigore ma Vicino si supera e para la conclusione di Monopoli e sulla ribattuta si ripete.

Subito dopo iniziano i cambi volanti: Perucchini per Vicino e Capristo per Torromino.

I ragazzi di Villa accorciano le distanze con D’Amato, dopo due parate consecutive di Perucchini.

La partita scorre verso la fine ma c’è tempo per il poker di Caturano che al 43° di sinistro la mette nel sacco e per il 5-1 di Mancosu allo scadere.

Un buon test contro degli avversari ordinati che riescono a non sfigurare in uno stadio con circa 300 spettatori sugli spalti. Non hanno partecipato all’amichevole Costa Ferreira e Pacilli che stanno recuperando dai rispettivi acciacchi e Drudi in permesso perché ieri è nato il suo primogenito.

Domenica di riposo e si riprenderà lunedì. 

Da sabato prossimo si fa sul serio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*