I rifiuti invadono le marine, iniziano le grandi pulizie

LECCE – Nelle marine leccesi parte la controffensiva ai rifiuti: dopo il ferragosto da dimenticare con le strade invase da scarti di ogni tipo, sono iniziate in mattinata le grandi pulizie su tutto il litorale. La task force annunciata dall’assessorato all’Ambiente ha effettuato i sopralluoghi e messo a punto la scaletta degli interventi. L’urgenza è la rimozione degli ingombranti, perché vicino ai cassonetti è stato trovato di tutto: moltissimi elettrodomestici fuori uso, mobili sfasciati, materassi, lettini da mare. È come se si fosse aspettato metà agosto per fare il cambio di stagione nelle case estive.

Primo intervento a Torre Chianca, dove nelle scorse ore la Monteco ha ripulito Via delle Rose, Piazza Paradiso, via Eolo, via del Pero e la principale via di accesso alla marina. Pulizia a fondo, poi, della sempre problematica via Marebello, che, data la vicinanza alle dune, è costantemente invasa dalla sabbia.

Venerdì sarà la volta di Spiaggiabella e Torre Rinalda, sabato di Frigole, per poi arrivare successivamente a San Cataldo. Resta, tuttavia, il nodo di un servizio di raccolta differenziata rimasto ancora indietro in tutte le marine: i cassonetti di prossimità in sostituzione di quelli tradizionali sono stati installati solo a San Cataldo, ma in piena stagione e questo ha fatto sorgere ulteriori problemi, visto che non tutti i proprietari delle abitazioni in regola con il pagamento della Tari hanno preso possesso dei chiavistelli. Conseguenza: è stato necessario lasciare i cassonetti aperti e dunque alla mercè di tutti.

Nelle altre marine, invece, non c’è stata alcuna installazione. E questo, come confermano dall’assessorato, visto il ritardo rispetto a quanto previsto dal contratto, rischia di comportare nuove sanzioni nei confronti della ditta.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*