Stipati anche nei garage e senza finestre: stretta delle Fiamme Gialle sul sovraffollamento

GALLIPOLI – In 27 appartamenti passati al setaccio, ad essere stipati erano in 181: giovani turisti di cui 15 minorenni. È il dato allarmante restituito dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Gallipoli. Ad essere passate sotto la lente sono state le zone di “Baia Verde” e “Lido San Giovanni”.

Una media di 6 persone per ogni alloggio, la gran parte delle volte monolocali. E così l’ordinanza contro il sovraffollamento ci prova a contrastare il fenomeno ma proprio non ce la fa: scattano così sgomberi e sanzioni, 350 euro per ogni persona in eccedenza, così come vuole la normativa.

Ma non si tratta solo di stare stretti in quelle 2, massimo 3 stanze di residenza estiva: i finanzieri si sono imbattuti anche in residenze dove per i requisiti igienici non sembrava proprio esserci posto. Ad essere affittato è stato persino un deposito con un piccolo bagno, senza finestre nè impianti di areazione. Soldi incassati rigorosamente in nero. E non sorprende considerato che solo lo scorso 5 agosto qualcuno, con tanto di annuncio, tentava l’affitto di “bosti balcone”: un vero affare, con brandina vista mare.

Dall’inizio della stagione estiva, le Fiamme Gialle hanno ispezionato 84 appartamenti, identificato 496 turisti (dei quali 57 minori), riscontrato 66 violazioni e accertato 177 soggetti in eccedenza rispetto all’ordinanza in questione. Le sanzioni amministrative al momento sono a quota 62.000 Euro.

Nelle stesse ore, a partire dal 1 luglio, controlli a tappetto in tutta Italia in tema abusivismo e accoglienza turistica improvvisata, ed è nell’intera penisola che la città bella risulta in assoluto una delle realtà più allarmanti.

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*