Manca autorizzazione, scatta sequestro a Lecce. Il fruttivendolo: “Sempre in regola. Rivoglio il mio lavoro”

LECCE- Da sette anni un’attività ambulante su via Aldo Moro. Mai nessun problema, sempre tutto in regola. Salvo alcuni piccoli ritardi per il rinnovo delle autorizzazioni ma nulla di più. Il signor Giorgio ha sempre svolto in serenità la sua attività da fruttivendolo o almeno fino a qualche giorno fa, quando sono giunti sul posto carabinieri e vigili urbani.

Unico problema: mancava il rinnovo dell’autorizzazione da parte dell’ufficio dell’Annona per il mese d’agosto. Domanda che Giorgio ha presentato a maggio ma alla quale non è ancora giunta risposta, forse a causa di qualche ritardo burocratico. Ma Giorgio non è il solo ad esser stato costretto a chiudere la sua attività, c’è anche un altro collega che purtroppo da domani non potrà più tornare sul posto a causa di ritardi non dovuti a una sua o meglio a una loro dimenticanza.

La rabbia di questi fruttivendoli è tanta e promettono di non fermarsi, perchè vogliono delle risposte, vogliono essere risarciti, ma soprattutto desiderano continuare a portare il frutto del loro lavoro quotidiano in casa, anche se minimo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*