Nel Salento solo quattro lidi attrezzati per gli amici a 4 zampe. La vacanza si gode a metà

SALENTO – Nel nord Italia ce ne sono 36, al centro 25, al sud 31, di cui 23 in Puglia. Nel Salento però sono solo 4. Sono i lidi che offrono agli amici a quattro zampe un’accoglienza su misura, con ombrelloni ad hoc, ciotole d’acqua fresca sempre pronte e spazi verdi per una corsetta lontano dai bagnanti.

È il dato che restituiscono i principali siti informativi online, con appositi forum di confronto per i turisti con cani al seguito che la vacanza vogliono viverla a 360 gradi in compagnia del proprio animale domestico.

In tutto il Salento di lidi ufficialmente aperti e attrezzati per accoglierli ce ne sono soltanto 4: si trovano a Fasano, a Pescoluse (marina di Salve), a San Cataldo (marina leccese) e a San foca (marina di Melendugno).

Per ogni bagnante peloso, senza distinzione di peso o razza, il trattamento è servito. Al fresco del proprio ombrellone si trovano ciotole per dissetarsi o fare uno spuntino a base di croccantini. Le regole devono essere rispettate categoricamente: il cane deve essere sempre tenuto al guinzaglio dal padrone. Per il cosidetto ombrellone dog frendly il prezzo però è spesso troppo caro, qualcuno lamenta inoltre qualche imprecisione informativa: spesso infatti non si puntualizza che il cane il bagno non lo può fare pena una multa di oltre mille euro o che, piuttosto di una spiaggia vera e propria, per gli amici a 4 zampe è allestito un piccolo parco accanto alla struttura. A fronte di un modico e auspicabile rincaro sul prezzo, a volte l’ombrellone arriva a costare 40 euro.

Non solo brutte sorprese però, le eccezioni ci sono. Nel leccese, a San Cataldo, il Lido SoleLuna Bau Beach offre persino su richiesta servizi come la bau doccia per rincasare a casa con il pelo tirato a lucido o il bau lettino e la bandana, per proteggersi dal troppo sole. Quest’anno poi c’è anche l’ice cream dog, il gelato biologico senza zucchero con prodotti naturali e digeribili, pensati appositamente per gli amici a quattro zampe che meritano uno spuntino fresco e gustoso.

I lidi dog frendlly devono essere rigorosamente igienizzati secondo le regole previste dalla normativa, il tutto per scongiurare il rischio infezioni.

Un dato è certo: lungo tutta la costa salentina nella zona nord del litorale ionico la tintarella con l’amico a 4 zampe è bandita. Una sola eccezione nella bassa area jonica e soltano tre lungo il litorale adriatico. Una vera e propria caccia al tesoro, l’alternativa è partire in solitaria. I padroni, quelli fedeli, non ci stanno: piuttosto si parte verso altre mete.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*