Dopo la giunta, sei subentri in consiglio: le quote rosa guadagnano un posto

LECCE – Con la formazione della nuova squadra di governo, si mescolano le carte per i consiglieri comunali entranti a Palazzo Carafa. Gli assessori rassegnano le dimissioni da consiglieri e subentrano i più quotati immediatamente successivi. A guadagnarci sono le quote rosa: a fronte di una donna, Silvia Miglietta, che siederà tra i banchi degli assessori, le new entries consigliere sono 2: Paola Leucci per il partito democratico e Roberta De Donno per l’Udc. Dunque in consiglio 5 presenze femminili e 27 maschili.

Per Lecce Città Pubblica l’ormai assessore Silvia Miglietta cede il posto a Giovanni Castoro (ex presidente del quartiere Rudiae).Insieme a lei si confermano invece gli altri 4: Cosimo Murri dello Diago, Gabriele Molendini, Natasha Mariano, Pierpaolo Patti.In totale 5 i seggi assegnati.

Nel PD gli ormai assessori Sergio Signore e Paolo Foresio, consentono l’ingressso di Paola Leucci (consigliere comunale uscente) e Lorenzo Ria (con un trascorso da Presidente della Provincia e parlamentare)

Insieme a loro si confermano gli altri tre: Antonio Rotundo, Paola Povero, Antonio Torricelli. In totale anche per il partito democratico i seggi assegnati sono 5.

E poi, sempre causa assessorato, Saverio Citraro cede il passo a Giuseppe Bianco per La Puglia in Più.

Restano invariati gli ingressi in consiglio di Angela Maria Spagnolo di Una Buona Storia per Lecce ed Ernesto Mola di Idea per Lecce.

 

Nei 7 seggi assegnati alla coalizione di Alessandro Delli Noci due i “cambi di programma”. Lo stesso Delli Noci cede il passo a Ermenegildo De Giovanni di “cambiamo Lecce”
Per l’UDC l’assessorato di Carlo Mignone, consente l’ingresso di Roberta De Donno, al suo fianco c’è Marco Nuzzaci.

Resta tutto invariato per Un’Altra Lecce, i consiglieri sono Marco Giannotta e Silvano Vitale. Per Sveglia Lecce, Marco De Matteis; per Andare Oltre, Massimo Fragola.

20 i seggi toali, lo ricordiamo, spettanti alla maggioranza.

 

Gli 11 seggi del Centrodestra restituiscono questo quadro:

1 per l’ex candidato sindaco Mauro Giliberti
4 i consiglieri entranti per Direzione Italia: l’ex sindaco Paolo Perrone e gli assessori uscenti Gaetano Messuti, Luca Pasqualini, Andrea Guido.
2 per Grande Lecce: Alberto Russi e Antonio Finamore
2 di Forza Italia: Luciano Battista e Paride Mazzotta
1 di Fratelli d’Italia: Michele Giordano.
1 di Lecce Città del Mondo: Bernardo Monticelli Cuggiò

1 seggio, dei 12 totali spettanti all’opposizione, è assegnato al Movimento Cinque Stelle ed è dell’ex candidato sindaco Fabio Valente.

Lunedì il decreto di nomina ufficiale: l’ultimo step formale, poi tutti a lavoro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*