“Estorsioni teatrali e in pubblico”: in due finiscono in manette

OSTUNI – L’attività criminale nasceva attraverso una serie di azioni intimidatorie, prima telefoniche, poi esercitate direttamente nella sede dell’attività imprenditoriale presa di mira.

I due estorsori però non l’hanno fatta franca: il Commissariato di Ostuni, con il coordinamento dell’Autorità Giudiziaria Brindisina, dopo una serie di indagini li ha incastrati.

Si tratta di Francesco CIRASINO, 34enne con precedenti penali e Carlo POLIGNINO di 24 anni. Entrambe stati associati, il primo presso il carcere di Brindisi ed il secondo presso l’abitazione in regime di arresti domiciliari.

Le modalità d’azione secondo quanto emerso dalle indagini erano tuttaltro che discrete. Creavano allarme tra i dipendenti e il tentativo di estorsione, plateale, si concretizzava in una richiesta di 8 mila euro.

Sono al vaglio degli inquirenti altre posizioni.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*