Potì a Bruxelles per per parlare di Tap, la multinazionale: oggi nessuna Commissione Ambiente

BRUXELLES- Il presidio No Tap si fa spazio nello specchio d’acqua antistante San Foca. In mattinata l’imbarcazione della multinazionale, che giorni fa ha precisato di essere impegnata nella manutenzione del turbimetro, è stata circondata dagli attivisti.

Bandiere alla mano, alcuni a bordo di acquascooter altri di pattini di salvataggio. Intanto dopo l’annuncio Fb il primo cittadino di Melendugno Marco Potì parte alla volta di Bruxelles, per portare la battaglia in “Commissione Ambiente e salute” del Parlamento europeo insieme all’attivista Alfredo Fasiello.  Il Primo cittadino annuncia di essere ospite del deputato Paolucci per illustrare le criticità e le violazioni di leggi e direttive europee in merito al gasdotto.

La multinazionale però non ci sta: con una nota e documentazione al seguito controbatte: nei punti all’ordine del giorno la faccenda di Melendugno non si legge da nessuna parte. “Nelle attività odierne -si legge nella nota- delle commissioni del Parlamento Europeo si evince che non è programmata per oggi alcuna riunione della Commissione Ambiente, che invece prevede riunioni congiunte con altre commissioni”.

In particolare i punti trattati riguardano temi come protezione civile e il Bilancio generale dell’Unione europea per l’esercizio finanziario 2018. Poi ricerca e tracciamento dei prodotti del tabacco e una Relazione della Corte dei Conti europea sulle risposte alle catastrofi al di fuori dell’UE. Dunque del gasdotto per Tap alcuna traccia: quanto annunciato dal sindaco per la Multinazionale non ha alcun riscontro documentato. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*