Traffico internazionale di droga: 14 arresti tra Brindisi e Lecce

BRINDISI- La Guardia di Finanza di Brindisi ha eseguito 14 ordinanze di custodia cautelare nell’ambito di un’indagine antidroga coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Lecce. Si tratta di un’organizzazione criminale italo-albanese operante nel territorio brindisino, dedita al traffico internazionale di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente. A vario titolo, gli indagati sono accusati di associazione per delinquere transnazionale finalizzata all’acquisto, importazione, trasporto, detenzione, distribuzione, vendita e cessione di ingenti quantitativi di marijuana proveniente dall’Albania. Gli investigatori hanno accertato che le metodologie utilizzate dai trafficanti italiani erano del tutto analoghe a quelle attuate un tempo dalle organizzazioni contrabbandiere per approvvigionarsi le sigarette e stoccare i carichi di tabacchi nel territorio nazionale.

Ecco i nomi degli arrestati: Antonio Lococciolo, 52 anni di Brindisi, Antonio Zecca, 67 anni, di Brindisi; Vaso Mekshi, 39 anni, albanese; Spiridione Baldacci, 64 anni, di Carovigno; Gianfranco Contestabile, 49 anni di Brindisi; Rosario Fioretti, 70 anni di Brindisi; Giuseppe De Simone, 68 anni di Brindisi; Andrea Esposito, 53 anni di Brindisi; Luca Sabetta, 38enne  di San Pietro Vernotico; Damiano Libardo 70 anni di Brindisi; Shfic Muho, 33 anni, albanese; Attilio Di Bello, 57 anni di Brindisi; Leonard ed Emilian Bufi, 36 e 31 anni, albanesi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*