Anziani truffati da falso impiegato Inps e operatore Enel, caccia ad un giovane

QuattroStelle

LECCE- Prima una donna di 81 anni, poi un uomo, anche questo pensionato. Sono le vittime di due truffe avvenute negli ultimi giorni a Lecce e messe a segno probabilmente dalla stessa persona: un giovane di circa 25/30 anni, alto 1,80, robusto capelli corti, aspetto distinto.

Nel primo caso si è presentato martedì in casa dell’anziana fingendosi addetto della società Enel Energia. Con il pretesto di dover sostituire il contatore si è fatto aprire la porta chiedendo alla donna di mostrargli l’ultima bolletta che lei doveva ancora pagare. L’uomo l’ha convinta a versare direttamente a lui l’importo più le spese per la sostituzione del contatore: in tutto 250 euro. La sostituzone naturalmente non è mai avvenuta.

La seconda vittima ha fatto invece entrare in casa il truffatore mercoledì. Questa volta si era spacciato per funzionario Inps. Ha chiesto di visionare l’ultima ricevuta della pensione perché, a suo dire, avrebbe dovuto percepire di più, poi se ne è andato. E’ stato solo dopo che l’anziano si è accorto del furto di 400 euro custoditi nella stanza dove il truffatore era stato fatto sedere. Su entrambi i casi indaga la polizia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*