Polvere rossa dal cielo, una centralina di Arpa analizzerà i campioni

SOLETO-Da 11 anni nella casa del signor Donato Oliani periodicamente, quando soffia vento da sud/sud-ovest, piovono polveri, all’apparenza grumi di terra rossiccia, del colore del rame. Di cosa si tratti e da dove provenga questa polvere misteriosa nessuno lo sa, ma la famiglia che vive in questa casa alla periferia di Soleto è preoccupata, anche perché si trova a pochi passi da un importante sito industriale. Lo avevamo denunciato in un servizio andato in onda nei giorni scorsi e finalmente qualcosa si sta muovendo. Presto giungeranno delle risposte, Salutesalento ha sentito il responsabile della sezione leccese di Arpa, l’ ingegnere Roberto Bucci , il quale ha raccontato di aver ricevuto una telefonata del comandante dei carabinieri di Soleto che ha raccontato della denuncia del cittadino relativa alla presenza di terriccio rossastro che si depositerebbe nella sua abitazione nel periodo da maggio a settembre. ” ho invitato il maresciallo a voler far pervenire ad Arpa una richiesta di intervento, – ha detto Bucci – in modo da organizzare un sopralluogo ufficiale». Così nei prossimi giorni una delle due centraline mobili dell’Arpa che attualmente rilevano la qualità dell’aria nei comuni di Zollino ed Aradeo, verrà spostata nella zona di Soleto. «Intanto – spiega ancora Bucci – ho già parlato con i colleghi del “Centro Regionale Aria”, attualmente impegnati con i rilevamenti delle emissioni dai camini. Appena possibile, penso in settimana, i colleghi saranno pronti per intervenire a Soleto». Nella zona insistono diversi insediamenti industriali. Quindi le indagini per caratterizzare i composti del polverino e cercare di individuare la sorgente di emissione, non trascureranno nessuna attività dell’uomo.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*