Ragazzi in fuga da “La mia Terra”, Apollonio: la politica meridionale intervenga

LECCE- Si intitola “La Mia Terra” l’ultimo lavoro di Nicola Apollonio in cui si sofferma ad approfondire la situazione che attualmente si vive e si respira nel Sud Italia, dove i giovani ai avviano a ripercorrere la stessa via dell’emigrazione che tanti loro padri e tanti loro nonni hanno attraversato dopo la prima e la seconda guerra mondiale. Per Apollonio il Sud ormai è una terra senza una propria dignità, senza speranza. Ma ancora si potrebbe far qualcosa, magari franando i cervelli in fuga e cercando di stimolare i politici locali a sfoderare “i propri muscoli” affinchè diano al Mezzogiorno la capacità di risorgere. “Ci vorrebbero mille Pagliaro per fare mille Regioni Salento”, dice l’autore del libro, in parte amareggiato per l’attuale situazione ma comunque fiducioso che qualcosa possa cambiare, al di là dello spetto del debito pubblico.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*