Consiglio regionale, salta il numero legale e volano parole grosse. E’ bagarre

BARI – Nonostante le premesse facessero ben sperare, il Consiglio regionale finisce con un nuova fumata nera.

La seduta è terminata con la mancanza di numero legale, ad una settimana di distanza dal primo episodio. Bagarre tra Pd e Movimento 5 stelle, con insulti da parte del capogruppo Mazzarano a Bozzetti, conclusi con le scuse pubbliche. Alla richiesta, poi, di votare in aula un parere sul decreto del governo che obbliga i bambini a vaccinarsi, è mancato il numero legale (più per motivi politici che per altro). Dopo un’ora di sospensione la seduta è ripresa, l’ordine del giorno è stato approvato ma non si è potuto procedere con la valutazione delle restanti leggi per il fuggi fuggi generale. E lo scontro tra i partiti è continuato per buona parte del pomeriggio con accuse incrociate tra i democratici e i pentastellati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*