Si va “A pesca di rifiuti”

PORTO CESAREO- Inquinamento del mare: ieri tutti a pesca di rifiuti nell’area marina protetta. Nelle acque tra Nardò e Porto Cesareo. Si chiama “A pesca di rifiuti” l’iniziativa di sensibilizzazione e protezione del mare organizzata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela Del Territorio e del Mare, da AMP, dai Comuni di Porto Cesareo e Nardò, con il supporto della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Gallipoli e di 32 tra associazioni e diving center locali. L’evento si è diviso in due momenti: la pulizia della costa con pescatori sportivi, associazioni e liberi cittadini e la pulizia dei fondali marini con esperti sommozzatori ed apneisti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*