“Antenne sociali”, l’ascolto dei più fragili

QuattroStelle

LECCE- Da “soli” a “solidali”. Va avanti e raccoglie i frutti di un lungo lavoro il progetto promosso da Anteas (Associazione nazionale tutte le età attive per la solidarietà) a tutti i livelli nazionale, regionale e territoriale in collaborazione con Fitus (Federazione italiana per il turismo sociale), con il patrocinio del Dipartimento di storia società e studi sull’uomo dell’Università del Salento. Si chiama “Antenne sociali” e vuole “generare esperienze di cittadinanza attiva contro il disagio e le solitudini. “Antenne per far crescere le capacità di captare i segnali delle fragilità, – dice la presidente nazionale Anteas Sofia Rosso – nonché stimolare a lavorare sulla qualità delle relazioni con i soggetti più fragili, offrendo loro ascolto attivo, oltre che, concrete prestazioni di servizio”. Incontro presso il duomo di Lecce insieme alla Cisl.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*