Twiga, 60 assunzioni e i salentini ritornano dall’estero

QuattroStelle

OTRANTO -Poco più di un mese dal taglio del nastro e ritmi serratissimi nell’oasi del lusso che sorgerà a Otranto con il marchio di Flavio Briatore. Tra i 60 curriculum che hanno convinto, la maggior parte appartiene proprio a pugliesi e salentini che avevano abbandonato la propria terra in cerca di fortuna e adesso fanno le valigie per tornare a casa.

Si chiama “Twiga” la nuova opportunità di lavoro che li riporterà dunque nel loro Salento. A fronte del boom di prenotazioni di clienti stranieri per hotel a 4/5stelle da Borgo Egnazia fino a Leuca, non potevano mancare nuovi servizi da schierare sul fronte dell’accoglienza a 5 stelle: nasce da qui il nuovo accordo siglato con Delta Aero Taxi (proposto proprio dalla stessa compagnia) e mirato a rafforzare l’offerta direzione turismo internazionale. Nuove collaborazioni anche con importanti chef in grado di valorizzare la cucina nostrana senza dimenticare la varietà, come le prelibatezze orientali. L’intrattenimento sarà improntato poi sulla qualità del servizio e degli spettacoli che si svolgeranno prettamente durante le cene e in parte dopo cena per chi volesse trattenersi. Un progetto portato avanti da Luigi De Santis e Gabriele Sticchi che, lontani da qualunque polemica, proseguono dritti per la propria strada, facendo sapere di avere a cuore il territorio, la comunità e le potenzialità turistiche della propria terra.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*