Dopo operazione al menisco, parla solo con gli occhi. L’appello: “Aiutateci. Mio marito ha bisogno di un’auto attrezzata”

 

LECCE- Dopo l’operazione al menisco, Giuseppe non è più l’amministratore di condominio, sorridente e solare, di una volta. Oggi non cammina e comunica solo con gli occhi. Tutto ha avuto inizio due anni fa, dopo una semplice partita di calcetto quando si è fatto male al menisco, tanto da aver bisogno di un’operazione. Ma pochi giorni dopo qualcosa è andato storto e per lui ha avuto inizio un lungo calvario con la cosiddetta “Sindrome del chiavistello“.

Una malattia che ha cambiato la sua vita e quella di chi gli sta attorno. “Non è stato facile”, afferma suo figlio Gianni, ma passo dopo passo hanno combattuto e continuano a farlo. Tutta la sua famiglia è al suo fianco h24, insieme a un’equipe dell’Asl. Lui, oggi 49enne, parla con gli occhi e sorride. Si commuove davanti alle nostre telecamere ma al tempo stesso comunica il suo sogno: andare al mare. Ma per ora non può uscire perchè per farlo ha bisogno di un mezzo adatto. “Non abbiamo soldi, aiutateci-chiede la moglie Cinzia- a regalargli un’auto attrezzata. Da qui l’appello ai cittadini ma anche agli stessi amministratori comunali affinchè intervengano…

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*