Paga vagone letto ma è costretto a viaggiare in cuccetta, la denuncia di un passeggero

LECCE- Prenota il suo viaggio di ritorno da Milano insieme alla moglie in vagone letto, ma al momento dell’imbarco gli fanno sapere che viaggerà in una cuccetta. L’uomo, leccese, chiede spiegazioni al capotreno che giustifica l’impossibilità di accontentare le legittime richieste dei due passeggeri perchè il vagone letto era rotto. Un viaggio pessimo, in una cuccetta non in buone condizioni, ci racconta Antonio, che amareggiato del trattamento torna nella sua Lecce. Lui potrà chiedere, gli spiegano una volta arrivato a destinazione, il rimborso della differenza per le spese sostenute. Forse lo farà, ma non è solo questo il cruccio ed il problema dell’uomo che certamente farà reclamo alla direzione generale delle ferrovie “impossibile che noi – ci dice – continuiamo ad essere trattati in questo modo.“ E non è l’unico cittadino ad aver vissuto questo disagio, altri passeggeri con lui denunciano battaglia per il trattamento ricevuto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*