Tap, in campo anche la Chiesa. Il vescovo: “Si ascolti il territorio”

QuattroStelle

LECCE- “La Chiesa di Lecce non resta in silenzio né in disparte rispetto a ciò che sta accadendo in queste ore nei territori di Melendugno e San Foca ma segue con preoccupazione e inquietudine le ansie delle popolazioni coinvolte nella vicenda del Gasdotto Tap”. Così l’arcivescovo Domenico D’Ambrosio, che, raccogliendo il pensiero di tutta la comunità diocesana, in­vita a riflettere su ciò che scrive Papa Francesco nell’enciclica “Laudato sì”.

“Com’era prevedibile, la sentenza del Consiglio di Stato – sostiene l’arcivescovo – non sarebbe riuscita ad annullare e a cancellare di colpo le paure e le motivazioni dei manifestanti. Sarebbe ora necessaria una pausa che offra ulteriore spazio alla riflessione ma anche all’ascolto delle ragioni del territorio che forse fino ad oggi in parte è mancato”.

“Il mio – conclude D’Ambrosio – è un accorato appello affinché, attraverso il dialogo e il sereno confronto tra le parti coinvolte, si cerchino soluzioni, le più opportune per il rispetto delle popolazioni e delle future generazioni ma anche per la salvaguardia di un ambiente, il nostro, troppo spesso ‘turbato’ dalle esigenze dello sviluppo e del progresso”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*