Assegnazione case popolari. Delli Noci, Melica, Mignone: “bando da annullare e riaprire dopo le elezioni”

LECCE- Dichiarazione congiunta a firma di Alessandro Delli Noci, candidato sindaco per i movimenti civici e UDC, Luigi Melica consigliere comunale UDC e Carlo Mignone, Presidente provinciale di Anaci relativa al bando 1/2016 per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

“In merito alle posizioni prese dall’Assessore Attilio Monosi, constatiamo che dalla chiusura dello stesso bando, avvenuta lo scorso 20 gennaio, ad oggi il Comune di Lecce non ha espletato alcuna delle azioni previste per Legge, vale a dire convocazione di una commissione per la valutazione delle domande, apertura delle buste e pubblicazione di una graduatoria provvisoria entro il 20 aprile. Il Comune si è limitato a contare il numero di domande arrivate che, lo scopriamo solo oggi, sono 600, un numero che certamente non rispecchia l’evidente “fame” di alloggi popolari in città. Un problema così annoso e che riguarda la vita di tante famiglie – scrivono – avrebbe meritato un’attenzione diversa. Chiediamo, per questo, che il bando sia annullato e riaperto subito dopo le elezioni

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*