“Porto Mauro”: taglio del nastro per il primo comitato elettorale di Giliberti

Jpeg

LECCE-Voglio poter guardare i miei concittadini negli occhi certo di aver dato tutto me stesso, voglio poter camminare sempre a testa alta perchè quando assumo un impegno amo portarlo avanti senza riserve“. Così il candidato del centrodestra sabato pomeriggio in occasione dell’inauguarazione del suo primo comitato elettorale “porto mauro” in Via Salandra.

Si dice emozionatissimo davanti ad una platea così numerosa che giorno dopo giorno lo rende più forte, “nasce da qui il mio primo impegno -spiega Giliberti- ho il dovere morale di ricambiare l’affetto che Lecce ha dimostrato e continua ad esternare nei miei confronti e in quegli degli amministratori uscenti“.

Al suo fianco tutte le forze politiche che sosterranno la sua candidatura: a spendere parole di elogio nei suoi confronti intervengono il sindaco uscente Paolo Perrone, Paride Mazzotta per Forza Italia, Antonio Gabellone per Direzione Italia, Pierpaolo Signore per Fratelli d’Italia, Gianluca Borgia per Lecce città del Mondo. E poi ancora Leonardo Calò di Noi con Salvini, Antonio Lamosa per Generazione Salento-Mpl, Roberto Marti di Grande Lecce e Marcella Rucco per Lecce Popolare. A prendere la parola infine anche l’ex prima cittadina leccese Adriana Poli Bortone “inutile rimurginare sul passato -dice- adesso ci vuole coesione, ci vuole la forza che solo l’unione sa dare. Guardiamo al futuro e facciamolo insieme“.

A conferma di un centrodestra che Giliberti descrive come “sorridente e propositivo”, la serata si conclude con uno spettacolo dell’autore nonchè comico leccese Simone Mele. L’ironia sui candidati sindaco non risparmia neanche il padrone di casa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*