“Arrivano i migranti, quegli alloggi a noi”, tarantini senza casa occupano lo stabile

TARANTO- Sono circa 50 i residenti senza casa che hanno deciso di occupare la ex sede comunale di via Plinio, a Taranto. È la guerra tra poveri: l’immobile, ora di proprietà privata, è destinato all’accoglienza dei migranti e sarebbe stato preso in affitto da cooperative che si occupano di questo.
La notizia dell’arrivo di 400 persone lì ha scatenato già da giovedì il putiferio nel quartiere Salinella: una decina di famiglie ha occupato lo stabile del civico 16, chiedendo che venga invece destinato a loro.  La tensione è evidente: la zona è ancora stata transennata e presidiata dalle forze di polizia. È bastato che si presentasse una ditta di pulizie a scatenare la reazione: mamme del quartiere, con figli al seguito, hanno occupato gli alloggi.

Ma non sono le uniche a protestare: sul piede di guerra anche professionisti e residenti della zona Bestat, preoccupati della sicurezza di una parte della città già più volte preda di atti vandalici. Si ha paura, è chiaro. Anche e soprattutto perché i cittadini non erano stati informati e preparati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*