Sicurezza urbana e immigrazione, Fi in piazza per il Security Day

LECCE-  Forza italia scende in piazza per i Security Day, perché, sostengono gli esponenti azzurri, se non c’è sicurezza non c’è libertà. Una campagna nazionale con presidi mobili e volantinaggio in tante città italiana che a Lecce ha fatto tappa in Piazza S.Oronzo per illustrare ai cittadini le proposte e le richieste al governo elaborate dal partito: più potere ai sindaci e alla polizia locale per la sicurezza dei cittadini . L’istituzione di un albo delle moschee e dell’Imam autorizzati a predicare in Italia, revoca della cittadinanza ai fiancheggiatori del terrorismo islamista. E ancora: nuovi accordi internazionali con la Libia per bloccare le partenze del migranti, cosa che il governo berlusconi aveva fatto nel 2010, azzerando gli sbarchi.  Utilizzo della capitaneria e della marina militare contro gli scafisti, più poliziotti e carabinieri a presidio delle città e delle periferie. Punti focali quindi immigrazione e sicurezza urbana.

«È stata una mattinata proficua, un bel confronto con i cittadini che sono stremati dai fatti che accadono ogni giorno nelle nostre città. – afferma Paolo Pagliaro dell’Ufficio di Presidenza di Forza Italia– Il nostro partito è al lavoro per trovare le soluzioni a questi problemi, perché senza sicurezza non c’è libertà, e come ha detto ieri il presidente Berlusconi , “L’albero della libertà ha le radici nei nostri valori cristiani e liberali”, ed è proprio dai nostri valori che dobbiamo ripartire per ridare dignità alla nostra nazione».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*