Ribaltata sentenza assoluzione primo grado: ergastolo per 47enne di San Michele Salentino

BRINDISI – Ribaltata la sentenza assolutoria di primo grado, è stato condannato all’ergastolo e arrestato in aula il 47enne di San Michele Salentino, Nicola Chirico, accusato di aver ucciso il 36enne ostunese Cosimo Semeraro, detto ‘Mimmo Capellone’, assassinato a colpi di fucile nelle campagne della Valle d’Itria ai confini di Ostuni, il 9 novembre del 2007. A fare appello era stato il procuratore della repubblica di Brindisi, Marco Dinapoli, che aveva invocato l’ergastolo già davanti alla Corte d’Assise di Brindisi che però aveva assolto l’imputato con formula dubitativa. L’intero processo si era fondato sulla prova del Dna.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*