Esplosione negozio Sogni: chieste due condanne

LECCE- Due richieste di condanna e una di assoluzione per i tre imputati nel processo sull’esplosione al negozio Sogni, nel centro di Lecce, avvenuto nella notte tra l’1 e il 2 agosto 2011. In quell’occasione tragica, perse la vita il 32enne Michele De Matteis, ritenuto l’esecutore dell’attentato che sarebbe stato orchestrato per intascare il premio assicurativo.
Il pm Guglielmo Cataldi ha invocato la pena a quattro anni e quattro mesi per Gianpiero Schipa, 49 anni, di Lecce, ex proprietario dell’esercizio commerciale, e a tre anni e dieci mesi per Gennaro De Angelis, 63 anni, di Taranto, titolare del negozio, ma per gli inquirenti un prestanome.  Chiesta l’assoluzione per Maria Speranza Bianco, 40 anni di Surbo, ex moglie di Schipa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*