Traditi dalle impronte digitali: due arresti

FRANCAVILLA- Avevano rubato oltre 150 capi d’abbigliamento dall’interno di un furgone di un venditore ambulante. A finire nei guai Cosimo Pentassuglia, 35 anni, e Mimmo Fanelli, 21enne, di Francavilla, entrambi già noti. Il furto è stato messo a segno il 18 maggio 2016. A tradire i due complici le impronte digitali lasciate sul mezzo, che repertate dai militari sono risultate presenti in banca dati.

Pentassuglia, infatti, ad agosto del 2016, era stato arrestato in flagranza di reato per il furto di una FIAT Uno; mentre FANELLI,il mese prima, era stato arrestato poiché nella notte fra il 14 e 15 giugno 2016, insieme ad altri, si era reso responsabile del furto di un’auto e di un colpo messo a segno in un centro scommesse e all’interno di un’area di servizio sulla SS7 Taranto – Grottaglie.

Pentassuglia  ora si trova in carcere, mentre Fanelli agli arresti domiciliari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*