Milano-Tricase in auto, la denuncia: “Disagi per neve solo nel leccese. Anas intervenga fino a Leuca”

Percorre sotto la neve quasi tutta l'Italia, ma incontra disagi solo nel leccese. La colpa? Secondo il cittadino che ci scrive a dilloatelerama@gmail.com è di Anas: “Dovrebbe ricordarsi -denuncia- di pulire le statati fino a Leuca”

TIGGIANO- Le strade del Salento trattate in modo diverso rispetto al resto d’Italia. La denuncia giunge su dilloatelerama@gmail.com da parte di un  cittadino di Tiggiano, che si è ritrovato nella giornata di sabato ad attraversare in auto, sotto la neve, la Milano-Tricase.

“Quando ho attraversato l’Abruzzo sulla A14 -ci scrive- le forti nevicate sono state gestite dalla società Autostrade con decine di mezzi spala neve e spargi sale, creando solo dei rallentamenti. Quando sono entrato in Puglia ho viaggiato regolarmente fino al confine Brindisi – Lecce: da qui in poi ho viaggiato su strade innevate o pulite parzialmente da Squinzano fino a Tricase. Sembrava come se la provincia di Brindisi avesse il sale o i mezzi spala neve, mentre la provincia di Lecce no!

Inoltre noto -continua- che la soluzione indicata è quella di viaggiare con le catene o pneumatici invernali…ma credo che neanche il 10% delle auto circolanti nel leccese abbia queste dotazioni. Piuttosto dovremmo esigere da ANAS di pulire tutte le statali dalla Valle d’Aosta fino a Santa Maria di Leuca. E invece ci sono capanni abbandonati, case cantoniere idem e soprattutto la vergogna: SS275! In Abruzzo, tra i mezzi in circolazione, c’erano anche trattori agricoli o mezzi pesanti privati attrezzati per l’occorrenza: non credo che qui da noi -conclude- questa soluzione sia impraticabile”.