Leclerc, dipendenti contro apertura del 26 dicembre: “Anche noi abbiamo diritto a festeggiare a casa”

CAVALLINO- “Anche noi, in un giorno di festa, abbiamo diritto a restare a casa con le nostre famiglie”. Dipendenti di Leclerc sul piede di guerra in vista dell’apertura straordinaria del 26 dicembre.

Sì, per la prima volta, anche nel giorno di Santo Stefano il centro commerciale di Cavallino resterà aperto. La decisione è giunta come un fulmine a ciel sereno, con una circolare, i primi di dicembre. Da qui una raccolta firme da parte di tutti i dipendenti dei negozi presenti in galleria, proprio come già successo in occasione dell’apertura straordinaria prevista per ferragosto.

“In quell’occasione però -ci racconta una dipendente- siamo riusciti a far valer i nostri diritti, ottenendo la possibilità di mantener chiuse le nostre attività nel giorno festivo. Questa volta, invece, no. Entrambi i direttori, sia del Conad che della galleria, sono stati irremovibili. Non hanno concesso sconti, se non quello di farci lavorare 10 ore anziché di 12”.

Il 26 dicembre Lecler aprirà quindi dalle 10 alle 20. Ma sin d’ora alcuni dipendenti promettono di restare fuori e manifestare contro questa ingiustizia.

E.P.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*