A Natale per la politica solo tirate d’orecchie. L’augurio? “Se ne facciano una ragione”

LECCE- “Se il popolo non ha più il pane, dategli le brioche”, per i leccesi la politica locale più che in giacca e cravatta sfila in costume d’epoca, in stile monarchia 700esca francese. Così lontana dal popolo e dalla trasparenza da non meritare gli auguri di Natale.

Niente auguri di Natale a chi non ne avrebbe bisogno, dunque, e un po’ di sano egoismo che non guasta mai. A Natale tutti più buoni ma a quanto pare senza esagerare e senza lasciar prevalere l’entusiasmo. In dono agli amministratore leccesi sono tirate d’orecchie e l’augurio e che se facciano una ragione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*