Lecce-Monopoli 3-3. I giallorossi fermati dagli errori e da due pali

Il Lecce comincia il girone di ritorno con un pareggio. Al Via del mare i giallorossi pareggiano 3-3 e pagano qualche errore individuale. Pacilli colpisce due pali

LECCE – Il girone di ritorno è cominciato in casa con il pareggio contro il Monopoli, 3-3 il risultato finale.  Nella formazione di partenza dei giallorossi non c’era capitan Lepore, entrato nel finale al posto di Doumbia.

Un pareggio che lascia tanta amarezza in casa giallorossa. La squadra leccese aveva trovato il gol del sorpasso e due pali colpiti da Pacilli avevano impedito al Lecce di chiudere definitivamente la partita. A nove minuti dal novantesimo gli ospiti hanno trovato il pareggio con Gatto. Sui gol della formazione ospite la difesa giallorossa non è stata impeccabile. Meglio, tuttavia, il secondo tempo del primo quando i gialorossi, all’intervallo sotto per 2-1, hanno ritrovato il piglio giusto per indirizzare la partita sui binari giusti. Eppure la formazione leccese era partita bene. Nei primi quattro minuti il Lecce ha costretto il Monopoli nella propria metà campo, ma la supremazia giallorossa non sortiva alcun effetto e la squadra ospite prende adeguate contromisure. Il risultato si sbloccava al 31′ quando Tsonev raccoglieva una respinta della difesa del Monopoli e di destro batteva il portiere avversario complice una deviazione di un difensore biancoverde. Il vantaggio giallorosso durava sette minuti perché sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto bene da Ricucci Montini di testa aveva tutta la libertà per battere Gomis, 1-1. E al 42′ il Monopoli passava in vantaggio sugli sviluppi di un angolo con Montini, che sul filo del fuorigioco, correggeva in rete una palla in area di rigore. Al 45′ i giallorossi sfioravano il pari con Caturano . In avvio di secondo tempo il Lecce pareggiava grazie a Marco Mancosu che indirizzava la sfera sul palo più lontano, 2-2. Al 10′ la formazione giallorossa segnava il gol del sorpasso: Pacilli seminava due avversari e metteva in mezzo per il colpo di testa vincente di Caturano, 3-2 e tredicesimo gol per l’attaccante giallorosso. Il Lecce  ritrovava magicamente geometrie e velocità con giocate pure di qualità. Al 26′ Doumbia calciava di destro, ma Mirarco era pronto alla respinta. Il portiere del Monopoli salvato dal palo un minuto dopo (27′) quando il sinistro di Pacilli si fermava appunto contro un legno della porta biancoverde. La difesa giallorossa rischiava al 30′ sugli sviluppi di un angolo, dopo Padalino inseriva Lepore per Doumbia, uscito tra gli applausi. La squadra leccese ancora sfortunata al 34′ quando su passaggio di Caturano Pacilli centrava ancora il palo. Al 36′ il Monopoli trovava il pareggio con Gatto che batteva Gomis, 3-3. Padalino nel finale si giocava anche la carta Vutov, l’ultimo tentativo è di Tsonev che di sinistro impegnava il portiere avversario. Finisce in parità l’ultimo incontro casalingo del Lecce del 2016. Giovedì prossimo si chiude l’anno solare ad Agrigento contro l’Akragas.

Lecce-Monopoli 3-3

rete: 31′ pt Tsonev, 38′ e 42′ pt Montini; 2’st Mancosu, 10’st Caturano, 36′ st Gatto

Lecce
Gomis; Vitofrancesco; Cosenza, Giosa (42’st Drudi), Ciancio; Tsonev, Fiordilino, Mancosu; Pacilli (42’st Vutov), Caturano, Doumbia (31’st Lepore)
A disposizione: Bleve, Chironi, Contessa, Arrigoni, Torromino, Freddi,  Vinetot, Maimone, Persano

All. P. Padalino

Monopoli

Mirarco; Ricucci, Esposito, Ferrara, Mercadante; Sounas (5’st Franco), Nicolini (21’st Mavretic),Viola, Pinto; Montini, Balestrero (14’st Gatto)

A disposizione: Pellegrino, D’Auria, Cassano, De Vito, Padalino, Bei

All. Zanin

Arbitro: A. Ranaldi di Tivoli

note: Nicolini, Giosa, Ricucci. Recupero: pt 1′; 4′ st. Totale spettatori: 11.232 (abbonati 9.242)