Emergenza migranti in mare: recuperati 7 cadaveri. Tratti in salvo in 200

OTRANTO- Emergenza a largo delle acque salentine. Due le operazioni condotte nelle ultime ore e che hanno portato al recupero di sette migranti deceduti e a salvarne altri 200.
I corpi senza vita sono stati recuperati a bordo di una piccola imbarcazione diretta verso le coste italiane. A raggiungerla, una nave inquadrata nel dispositivo Frontex che ha tratto in salvo due persone.

Sono invece  circa duecento, di cui trentacinque minori, i migranti soccorsi  nel pomeriggio dai militari della Guardia Costiera e del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza. Si trovavano a bordo di un caicco, di circa venti metri con scafo in legno,  andato in avaria nelle acque antistanti il litorale di Castro. Intercettata l’imbarcazione, il personale militare  ha predisposto le attività di assistenza ai migranti e proceduto a condurre l’unità verso il porto di Otranto, con la collaborazione di un guardacoste della Guardia di Finanza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*