Macchie di sangue sul sagrato della chiesa, lite furiosa per un cellulare di “scarso gradimento”

MESAGNE-Lite furiosa tra due giovani nella centralissima Piazza Orsini di Mesagne. Nella prima mattinata di martedì, in seguito ad una segnalazione, la pattuglia in volante è giunta sul luogo del fatto non trovando nessuno ma riscontrando numerose macchie di sangue sul sagrato di chiesa Sant’Anna e nelle sue vicinanze.

Un 28enne col volto e gli arti superiori insanguinati si è presentato poco dopo in Commissariato per sporgere querela contro il suo aggressore. Trasportato all’Ospedale Perrino di Brindisi il giovane ha riportato un trauma cranio facciale con frattura delle ossa nasali, oltre a varie escoriazioni.

Il suo aggressore, un 30enne già noto alle forze dell’ordine per lesioni alla persona, avrebbe agito violentemente a causa di un disaccordo sulla compravendita di un telefonino usato. La vittima i giorni precedenti aveva infatti venduto un cellulare al 30enne che, insoddisfatto dell’acquisto, aveva poi preteso i soldi indietro. Non disponendo della somma, il trentenne, dopo aver minacciato di morte la vittima, l’ha colpito al volto con dei pugni provocandogli la frattura delle ossa nasali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*