“Una buona storia per Lecce”, per Fornari è tempo di superare le scelte “di nicchia”

LECCE- Il leader del nuovo monimento civico “Una buona storia per Lecce”, l’avvocato Giuseppe Fornari, sceglie la strada della partecipazione attiva e apre il dialogo alla società civile. “Obiettivo rompere le barriere dei centri decisionali, pochi e oligarchici- esordisce- e riappropriarsi degli spazi civici”.
“Convincere la coalizione sul mio nome? Non è questo lo scopo del progetto -precisa- ma voglio partecipare attivamente al percorso che culminerà nella scelta del candidato sindaco”.

Sull’ipotesi di un impegno in prima linea alle amministrative 2017 non si sbilancia, per il momento sembrerebbe accontentarsi, matita alla mano, quella simbolo del suo movimento, di scrivere una pagina di buona storia ma come membro della società civile.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*