Padalino: “Stagione lunga, non ci sarà una squadra ammazza campionato”

“La Juve Stabia merita di essere prima, ma non ci sarà una squadra ammazza campionato. Non siamo in una fase calante, contro il Cosenza disputata una buona partita”. Sono alcune dichiarazioni di Padalino allenatore del Lecce nel corso della conferenza stampa di questa mattina

LECCE – Il tecnico del Lecce Padalino ha diretto questa mattina l’allenamento di rifinitura in vista della partita sul campo della capolista Juve Stabia in programma domani pomeriggio allo stadio “Menti”. “L’insidia maggiore è quella di non portare punti a casa – ha detto il tecnico giallorosso -, per noi è una prova ulteriore di maturità”.Un altro incrocio di fuoco per la squadra giallorossa, la prima di due trasferte consecutive. “La Juve Stabia è una squadra composta da buoni calciatori che possono fare la differenza in qualsiasi momento, ma ce li abbiamo anche noi. Lo stimolo per questa partita è intrinseco, ma non devono mai mancare. Rispettiamo la Juve Stabia, capolista con merito, ma noi siamo il Lecce, cercheremo di giocare la partita come abbiamo sempre fatto anche se non siamo sembrati sempre costanti – afferma -, contro il Cosenza abbiamo giocato una buona partita, anche nel primo tempo checché ne dica qualcuno. Invito a rivedere le partite, a mente serena. Comunque, ci sono le premesse per assistere ad una bella partita, ma alcune volte le aspettative vengono deluse. Speriamo di esseer all’altezza, ma non ho dubbi per pensare il contrario“.

Sulla formazione che manderà in campo dal primo minuto concede poche certezze. “Gomis sarà in campo, ha fatto bene contro il Cosenza – annuncia -, Caturano rientrerà dopo la squalifica. Se è sereno? Un attaccante che non segna da qualche partita non può esserlo, ma se mi ascolta e, soprattutto, se ascolta quello che sente dentro…Lui è importante per noi: mai visto una punta centrale che si sacrifica così per la squadra – conclude -. Deve essere un trascinatore anche quando non segna“. Il tecnico giallorosso potrebbe presentare nell’undici di partenza anche Contessa.