Sul prossimo tavolo del centrodestra si partirà da almeno 9 nomi: 5 Cor, 3 F.I./Area Popolare,1 FdI

LECCE- Ieri la direzione di Forza Italia, oggi il tavolo dei partiti del Ppe rappresentato dagli azzurri e da Area Popolare quella che ,secondo Perrone, non sarebbe ascrivibile al centrodestra.

Mazzei convalida la sua tesi convincendo forza Italia a portare una rosa unica rappresentata dagli azzurri De Filippis e Ripa e dalla alfaniana Rucco. Ufficialmente dai documenti dei due partiti questi nominativi non si evincono perché si sceglie lo stesso metodo adottato da Perrone e dai Cor. I fittiani , infatti, non hanno fatto l’elenco con un comunicato, o con una conferenza stampa, ma hanno presentato i 5 direttamente sul tavolo. Intanto nel centro destra non si spiegano il motivo per cui Perrone punti su Congedo pur avendo fatto i nomi di Delli Noci, Marti, Messuti e Monosi. L’apertura di Perrone ad altri , se unificanti il centro destra e competitivi, viene letta come una ipotesi inverosimile convalidata dalla successiva frase: se scelta condivisa non dovesse esserci perché non pensare alle primarie

Ma se il Sindaco si manifesta nostalgico della sua prova di forza di cinque anni fa per tentare di avere oggi la meglio, in caso di Primarie, sulla sua preferenza verso il cognato Congedo, uno dei nomi da lui stesso fatti dice no alle consultazioni dei militanti, fermo restando l’assoluta contrarietà a queste da parte di Forza Italia, lanciando, invece, le Primarie delle Idee. Per Delli Noci non servono quelle dei voti, serve una nuova cultura politica che porti al coinvolgimento della. Scendo in Piazza, chiosa l’assessore all’innovazione, per decidere quanto mi indicheranno i cittadini e valuterò la mia candidatura a Sindaco.

La settimana prossima il tavolo del centro destra con i 5 nomi dei Cor, 3 di Forza Italia ed Area Popolare ed al momento un altro ancora non noto di Fratelli d’Italia. Il centro destra mira quanto prima di poter decidere avvalendosi delle polemiche sull’individuazione dei candidati Sindaco sia nel centro sinistra, speranzoso di regalare la propria scelta entro Natale, sia all’interno del Movimento 5 stelle.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*