Discarica abusiva a Santa Rosa, il Comune pulisce ma gli incivili continuano a sporcare

LECCE- Il 4 agosto siamo andati nel Comparto 2, alla periferia di Lecce, tra i quartieri Santa Rosa e Salesiani. Alcuni residenti, disperati e arrabbiati, denunciavano: intorno è tutta una discarica abusiva. In via Saba e limitriofe, ai bordi della strada e nelle aree private ma non recintate, c’erano rifiuti di ogni tipo: televisori, water, scarti di lavorazione. L’anno scorso, un incendio è scoppiato nell’appezzamento attiguo alla villetta dei signori e le fiamme hanno divorato anche le suppellettili in casa loro. “La raccolta differenziata funziona benissimo -ci dicono- ma gli incivili ci sono e agiscono di notte”. Più avanti, in fondo ad un appezzamento di terreno privato, un tetto di amianto -lesionato, quindi ancora più nocivo con le polveri cancerogene che si liberano nell’ariaIntervenne immediatamente l’assessore all’Ambiente Andrea Guido, che prese un impegno in prima persona. Impegno rispettato. La zona è stata ripulita, solo il tetto di amianto è ancora da rimuovere, ma incontrerà i residenti la prossima settimana per risolvere anche questa questione.

Ma siamo stati nuovamente contattati: il problema vero è l’inciviltà. C’è chi continua, imperterrito, a gettare i rifiuti per strada e nelle campagne.  “Non voglio che il Salento diventi la nuova terra dei fuochi” ci dice una cittadina.  Chiedono l’installazione di telecamere perché chi agisce così venga individuato e punito. A volte sono gli stessi residenti a sorprendere gli incivili e a spiegare, con le buone, che quello che fanno è illegale.  La situazione va monitorata continuamente, perché qualcuno ha scambiato per discarica una zona verde della periferia leccese.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*