275, operai di nuovo in strada. Si cercano certezze sui tempi per il primo lotto

MAGLIE-Torna il blocco stradale, puntuale come ogni domenica mattina ormai, degli operai del gruppo Palumbo. I lavoratori, che da agosto presidiano la statale 275 all’altezza di Scorrano, non abbassano la guardia dopo la comunicazione della decisione di Anas di revocare la gara già assegnata e procedere per lotti.
Dopo aver lottato, dunque, per chiedere lo sblocco del cantiere, ora gli operai scendono in strada perché “si faccia luce sull’intera vicenda e chi veramente ha commesso reati ne paghi le conseguenze”.

A più livelli, ora, si chiede di conoscere i tempi certi per i nuovi passi di Anas, ferma restando l’ipotesi di più ricorsi pronti ad essere depositati dalle aziende finora interessate ai lavori. Il dubbio resta soprattutto sul primo lotto da 18 chilometri tra Maglie e Montesano. La Regione, infatti, ha fatto sapere che Anas ha chiesto il rinnovo delle autorizzazioni per quel tratto e farà da sé il progetto esecutivo. Ma ancora non è chiaro se si riferirà al progetto definitivo della Pro.Sal.

ss275

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*