275. Ciardo: “Ottimisti sui tempi”. Abaterusso: “Pietra tombale, parlamentari incompetenti”

LECCE-Maglie-Leuca: operazione project review e nuova gara d’appalto, forse più di una. A confrontarsi su due fronti opposti, l’uno visibilmente pessimista e l’altro propositivo a spada tratta, sono il Consigliere Regionale PD Ernesto Abaterusso e il Presidente del Comitato Pro275 Biagio Ciardo.

Per il primo la revoca dell’appalto sarebbe “uno schiaffo al buon senso, alle logiche di sviluppo e all’intero territorio: un balzo indietro di 22 anni intollerabile e inammissibile”. Per Ciardo, invece, aldilà del pasticcio di aggiudicazione lavori riconducibile esclusivamente ad Anas, occorre essere fiduciosi sulla ragionevolezza dei tempi. Occorre dunque dare ad Anas un credito di speranza che sblocchi la situazione, volgendo lo sguardo ora esclusivamente al futuro.

Per il Presidente del Comitato pro 275 la posizione di Abaterusso è comprensibile, ma è a maggior ragione che a quest’ultimo rivolge un appello per non distogliere l’attenzione dall’obiettivo principale: cogliere l’attimo e dimenticare il passato insomma. Invito al quale il Consigliere Pd guarda però con scetticismo: “una scelta che è una pietra tombale -afferma- e che lascia interrogativi irrisolti che non possono essere dimenticati e che aprono una riflessione anche sul ruolo politico giocato nelle sorti del salento con protagonisti probabilmente non all’altezza”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*