Buona scuola, Uil scuola Puglia: “ancora disagi e centinaia di docenti da nominare”

LECCE- “Mancano ancora docenti da nominare e a novembre tante classi saranno costrette a cambiare nuovamente professori, causando danni immani a studenti e famiglie”. Così Gianni Verga, Segretario generale della UIL Scuola Puglia traccia un primo allarmante resoconto a meno di 2 mesi dall’inizio dell’anno scolastico.

“Mancano ancora centinaia di docenti da nominare nelle scuole pugliesi- prosegue il Segretario- la riforma della scuola più scellerata che memoria italica ricordi aveva già messo in ginocchio la Puglia, relegandola all’ultimo posto nazionale per pianta organica del corpo docente, con un saldo negativo di oltre 500 posti. L’algoritmo ha poi fatto il resto, mettendo in estrema difficoltà tanti istituti scolastici regionali che, tutt’ora, non riescono a compilare gli orari di lezione definitivi per assenza di docenti in carica”.

“Ieri il Presidente del Consiglio –conclude Verga– ha candidamente dichiarato di aver commesso errori sulla scuola”. Per il Segretario però questo non basta, bisognerebbe ora passare ai fatti.

E.Fio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*