Tragedia familiare, taglia la gola al padre: arrestato il figlio

LIZZANELLO – Una comunità sconvolta da un dramma familiare avvenuto in una villetta di via paganini, alla periferia di Lizzanello. Un litigio sfociato nel sangue e un uomo di 48 anni, antonio longo, che ha accoltellato il padre 73enne.

Lo ha impugnato e glielo ha piantato in gola, con tanta violenza da ridurlo in fin di vita.  La vittima ora tra la vita e la morte nel Vito Fazzi. E stato portato in sala operatoria con una ferita profondissima alla laringe. Ha perso molto sangue e le sue condizioni, all’arrivo dell’ambulanza del 118 erano già gravi.  La tragedia sotto gli occhi della moglie della vittima e dell’altra figlia, che non hanno potuto far nulla e che all’arrivo dei carabinieri erano sotto choc.

Antonio Longo, che convive con i genitori era ancora lì. È stato fermato e portato in caserma. Sui motivi del gesto ancora tutto molto confuso, un raptus di certo, dalle conseguenze tragiche. Le indagini sono affidate ai Carabinieri del Nucleo investigativo, al Reparto investigazioni scientifiche di Lecce e ai militari della stazione di Lizzanello, che hanno ritrovato l’arma, il grosso coltello da cucina, e lo hanno sequestrato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*