Stanziati 17 milioni di euro per il diritto allo Studio Universitario

LECCE- Per la prima volta è stato deciso di mettere a disposizione dell’Adisu, Agenzia per il diritto allo studio universitario, sin dall’avvio del nuovo anno accademico, le risorse finanziarie per erogare le borse di studio agli studenti iscritti alle Università pugliesi selezionati con il bando 2016/2017. Gli studenti universitari potranno così disporre, sin da subito, della borsa di studio che potrà far loro iniziare il nuovo anno accademico senza preoccupazioni ed in serenità.
Lo annuncia l’assessore regionale all’istruzione, alla formazione e al lavoro Sebastiano Leo:«Si tratta di una significativa scelta di questo governo regionale dice – che, non solo non ha operato alcuna riduzione delle risorse da destinare alla specifica finalità, ma ha anche ritenuto dover dare priorità alla spesa per il diritto allo studio universitario, individuando, all’interno delle rigide regole del concorso delle regioni al conseguimento degli obiettivi di risanamento della finanza pubblica stabilite nella legge di stabilità 2016, gli spazi finanziari idonei ad assicurare la borsa di studio agli studenti aventi diritto. Inoltre, per la prima volta, queste cospicue risorse, pari a oltre 17 milioni di Euro, vengono messe a disposizione dell’Adisu-Puglia già all’avvio dell’anno accademico e, addirittura, prima ancora che le graduatorie degli aventi diritto si siano consolidate».

«Ritengo – continua l’Assessore Leo – che lo studente iscritto alle nostre Università debba poter disporre della borsa di studio sin dall’avvio dell’anno accademico al fine di poter esprimere le proprie attitudini senza doversi preoccupare di nulla”. a breve ci si occuperà anche del tema degli alloggi universitari per i nostri studenti fuori sede.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*