B&b pubblicizzati, ma abusivi: pioggia di multe e segnalazioni

LECCE- Sponsorizzati con ottime recensioni sui portali specializzati nelle prenotazioni, eppure privi di qualsiasi autorizzazione: due b&b del centro sono risultati essere completamente abusivi. Guai anche per altre due strutture agrituristiche, una a Torre Chianca e l’altra a Borgo Piave: in questi casi, sono state riscontrate irregolarità nel versamento dell’imposta di soggiorno.

 

A fare la scoperta è stata la polizia municipale di Lecce, dopo le ricerche sui siti Airbnb.it e Booking.com.Le due strutture ricettive del centro storico, a pochi passi dalla Chiesa del Carmine, erano pubblicizzate rispettivamente come B&B e come casa vacanza, ma non avevano i requisiti previsti dalla legge regionale per svolgere l’attività ricettiva.

Entrambi i proprietari, una donna residente fuori città ed un professionista leccese, sono stati multati con una sanzione di 3.333,33 euro e segnalati al Settore Tributi e Fiscalità Locale per i provvedimenti conseguenti all’evasione dell’imposta di soggiorno.

La stessa segnalazione è stata inoltrata a carico dei titolari dei due agriturismo. Nel primo caso, è stato contestato il mancato versamento del dovuto nell’ultimo trimestre; nel secondo, invece, l’evasione è totale sin dall’anno di apertura, il 2012, relativamente all’attività ricettiva di sei camere per un totale di 18 posti letto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*