Due bombe carta sotto la casa del calciatore già altre volte nel mirino

ALEZIO- I danni non sono ingenti. Le due bombe piazzate e deflagrate intorno alle 4e 30 della notte, in via corso ad Alezio hanno annerito parte dell’abitazione in cui vive un giovane calciatore del Gallipoli calcio, Manuel Buccarella. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Gallipoli che adesso stanno conducendo le indagini insieme ai colleghi della polizia scientifica. I poliziotti sono al lavoro, al vaglio i filmati delle telecamere di videosorveglianza installati nella zona, nel tentativo di identificare i malfattori. Non è la prima volta che la famiglia viene presa di mira Solo nove mesi fa, nella notte tra il 28 e il 29 gennaio, un altro misterioso atto intimidatorio. A finire in fiamme, quella volta, fu la sua auto, una Ford Fiesta, parcheggiata sotto casa. Il fuoco avvolse la sua auto e quella di una vicina di casa, propagandosi alle facciate delle abitazioni. Pochi giorni prima, nella notte tra il 14 ed il 15 gennaio scorso, una bomba carta una piccola bomba carta fu piazzata e fatta esplodere sotto l’auto del padre. Investigatori al lavoro adesso, per stabilire se gli episodi siano collegati tra loro, e se incendi possano essere collegati alla sua attività sportiva.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*