Liste d’attesa abbattute, esami a stretto giro: parola dei Direttori Asl

Sanità: ieri il post di Emiliano che chiedeva di segnalare eventuali casi in cui può "saltare" la lista d'attesa, pagando. Abbiamo interpellato i direttori generali delle tre Asl salentine. Ne vien fuori una buona fotografia dell'attuale situazione liste.

LECCE-BRINDISI-TARANTO- “La lista d’attesa è lunga ma, pagando, la visita è domani. Se siete testimoni o vittime di questo sistema in Puglia, per favore segnalatemelo”. Questo il post del presidente della Regione Michele Emiliano, che ha condiviso su Facebook un articolo de “lastampa.it”.

Probabilmente si riferisce a casi acclarati di illegittimità, poiché il sistema dell’intra moenia è conosciuto (un paziente, pagando, può scegliere il medico che preferisce e che eroga privatamente la prestazione).

Abbiamo chiesto ai direttori generali delle tre Asl salentine quali siano le garanzie per gli utenti, laddove davvero dovessero trovarsi di fronte ad un’ipotesi configurabile un illecito.

Ne è venuta fuori innanzitutto una fotografia molto positiva dell’attuale situazione “liste d’attesa” a Lecce, Brindisi e Taranto.