Dopo la truffa dello specchietto, quella della persona in “finto” pericolo: tentata rapina sullo scorrimento veloce

LECCE- Dopo la truffa dello specchietto, arriva quella della persona che chiede aiuto sul ciglio della strada. Brutta avventura per un giovane che è stato aggredito ed ha subito la tentata rapina dell’auto. Intorno alle 18,00, percorrendo lo “scorrimento veloce” Maglie-Lecce, il ragazzo alla guida della propria auto, si è fermato a prestare soccorso a un uomo che, sul ciglio della carreggiata, si sbracciava chiedendo aiuto. Ma, quando il giovane è sceso dall’auto, è stato aggredito da almeno due persone, che lo hanno anche colpito alla testa -non si esclude i malviventi fossero armati e che quindi lo abbiano colpito con il calcio di una pistola-. La vittima, però, ha reagito prima che i due gli rubassero l’auto, e li ha costretti alla fuga.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*